Tony Gallo

Tony Gallo

Super Walls

Padova – Alì Supermercati (Negozio via Grassi) *feat Boogie.ead

opera su muro

La scritta che campeggia sul muro del Negozio Alì di Via Grassi è un grande “Ti amo”, accompagnata da una pioggia di piccoli cuori e da una coppia dipersonaggi fiabeschi teneramente abbracciati.L’opera è stata concepita dai due artisti come un inno all’amore, sentimento universale che tutto permea e tutto lega. Questo tributo alla forza dell’amore può essere interpretato da chi osserva l’opera secondo la propria sensibilità: amore è rispetto, passione, amicizia, amore fraterno, slancio spirituale, comprensione e accettazione dell’altro da sé.

Padova – Cinema Rex (Quartiere S. Osvaldo)

opera su muro

Per la facciata del cinema più vecchio di PadovaTony Gallo ha scelto di raccontare una fiabache si intitola “Cappuccetto Orso”, personale rivisitazione dell’artista di “Cappuccetto Rosso”. La novella Cappuccetto di Tony Gallo è lafigura dipinta a destra, che tiene in mano unpiccolo lupo di peluche, in ricordo del suo grande amore perduto, il Lupo. Il personaggioche la affianca a sinistra e la ammira da vicinoper conquistare la sua attenzione indossa un cappuccio colorato da Orso e cerca così di farla innamorare. Non sappiamo davvero chi si celi sotto il travestimento: potrebbe trattarsi anche dell’amato Lupo.

Bio

È nato a Padova, dove vive, nel 1975.
Un passato da musicista e compositore, si avvicina al mondo della pittura, passione sempre coltivata negli anni, nel 2008, quando si scioglie la band in cui suonava.
La sua formazione da autodidatta lo porta a consolidare visioni e sperimentazioni compositive senza seguire uno schema preciso, ma attestando la sua personalità attraverso un linguaggio vicino al mondo della Street Art. Le sue opere, su muro e su tela, sono concepite a partire da una visione puramente emotiva che si traduce in uno stile multiforme in cui prendono vita figure antropomorfe, animali che si confondono con l’uomo, dove la natura si fa poesia.
Il suo soggetto prediletto è un personaggio con un viso caratterizzato da linee molto semplici: “da uno schizzo iniziale Lui si è pian piano evoluto, fino a vivere di vita propria. Mi sono reso conto che continuavo a disegnarlo e ridisegnarlo, in situazioni sempre diverse, e non perdeva mai la sua identità. Mi piace lavorare sulla dimensione onirica, del gioco, della purezza dell’infanzia: pian piano l’immaginario legato a questi mondi è diventato la mia firma”, spiega l’artista. Altro tema che emerge dirompente dalle sue opere è quello del rapporto uomo-animale: “gli animali meritano affetto e rispetto. Uomo e animale devono essere considerati sullo stesso piano, perché ci donano incondizionatamente il loro cuore”.

L’uso di materiali come la bomboletta spray, segno tipico distintivo del mondo dei writer, il tratto veloce e il gesto nella composizione inscrivono Tony Gallo tra i nuovi artisti che si affacciano ad un percorso che porta l’impronta caratterizzante di un’arte emozionale: poesia, magia e sentimento si fondono con i colori e l’armonia di un universo creato dalla fantasia dell’autore.

Torna su