Made

Made514

Super Walls

Padova – Istituto Rogazionisti (Quartiere Arcella)
opera su muro

L’opera si sviluppa in una frenesia dinamica e psichedelica creata dalle vorticose evoluzioni del lettering. L’ostentata tridimensionalità plastica slancia la composizione verso l’alto assorbendo l’osservatore e coinvolgendolo nella scena. La struttura è costruita architettonicamente sul movimento di un personaggio zoomorfo che “veste” le turbolenze del lettering dalle quali si pone verso l’osservatore con una mano in un gesto di offerta. La mano porge all’osservatore, tenendolo fra le dita, un uovo tigrato, simbolo di contenuto e di creazione che invita al voler condividere l’esperienza del caos ignoto per carpirne l’essenza.

Padova – Asilo nido, Istituto Rogazionisti (Quartiere Arcella)
opera su muro

L’opera, di natura prettamente decorativa, mette a giocare una serie di personaggi inspirati a dei bambini, con accento sulle loro buffe movenze ed espressioni all’interno di un ambiente circolare. Nella parte alta della scena si apre una grande apertura rivolta verso il cielo, a ricordare l’apertura di un ipotetico nido. I personaggi si trovano coinvolti in un flusso di pupazzi e sfere nell’esperienza del gioco che li trascinerà verso l’alto.

Biografia

È nato a Padova, dove vive, nel 1975.
Artista autodidatta, ha iniziato la sua carriera nel mondo dei graffiti nei primi anni ’90. Parallelamente all’attività nel mondo del writing ha perseguito una carriera artistica legata alla scultura e alla pittura, trasponendo l’esperienza del writing su supporti più convenzionali come la tela e la carta.
In entrambi i casi le sue opere sembrano arricchirsi costantemente di nuovi livelli e complessità, testimoniando non solo una crescita a livello tecnico, ma anche una curiosità crescente verso la sperimentazione di materiali e superfici di volta in volta nuovi.
Le lettere si sono progressivamente fluidificate diventando forme, fino a fondersi in una sinuosità caotica, eppure regolata da leggi ben precise. Quelle stesse linee armoniche danno vita nei dipinti ad un connubio tra schemi rigidi e controllati che spesso compongono gli sfondi e forme liquide e sinuose in primo piano.

Le sue opere sono caratterizzate da forme morbide, linee taglienti, macchie emotive e movimenti molto dinamici, in cui le lettere si scompongono per ricomporsi in momenti senza tempo con il mondo figurativo.La commistione tra lettering e figurativo, dagli esordi sempre presente nelle opere dell’artista, e l’uso frequente di tonalità accese e di forti contrasti, gli permette di produrre scenari dagli impatti cromatici molto forti, in cui le opere superano la barriera della bidimensionalità e, attraverso uno studio sulla profondità e sulla prospettiva, si staccano dal muro. L’inserimento di arti, volti e figure gli garantisce il raggiungimento di apici di tensione trascendendo le tre dimensioni per coinvolgere la quarta, quella temporale.

Torna su